Log in
updated 6:20 PM CEST, Oct 13, 2019

31-03-2019 I RISULTATI DEI CAMPIONATI ITALIANI LUNGHE DISTANZE GIOVANI - COPPA ITALIA RODE

I risultati dei Campioni Italiani lunghe distanze - Giovani

 

 

foto Flavio Becchis

Emilie Jeantet (Asiva), Davide Graz (Friuli), Beatrice Bastrentaz (Asiva) e Pietro Pomari (Veneto): Campionati Italiani lunghe distanze di Campo Carlo Magno (TN).

Ottimo il percorso di gara che nonostante le alte temperature della giornata odierna, ha tenuto fino alla fine della manifestazione. Un plauso speciale va all'Us Carisolo che in collaborazione con il Centro Sportivo Carabineri ha chiuso ottimamente la stagione dello sci di fondo 2018/2019.

Negli Under 20 maschi Davide Graz (Friuli) è riuscito a staccare tutti i suoi avversari e a giungere in solitaria al traguardo con il tempo di 1:09:21.5, al secondo posto è giunto il suo compagno di squadra Luca Del Fabbro (Friuli) a 1:20.7 e medaglia di bronzo per Leonardo De Biasi (Veneto)

Al femminile, la 15 km ha visto l'arrivo in solitaria, tra le Under 20, di Emilie Jeantet (Asiva) che ha chiuso con il tempo di 40:48.9, la medaglia d'argento è andata a Martina Di Centa (Friuli) a 8.9 e il bronzo ad una sorprendente Giorgia Rigoni (Veneto) staccata di 28.8. 

Negli Under 18 il titolo italiano va in Veneto con il successo dell'atleta di Boscochiesanuova Pietro Pomari che ha percorso i 15 km con il tempo di 39:31.3, medaglia d'argento per Andrea Gartner (Friuli) staccato di 3.6 e bronzo che va in Trentino al collo di Matteo Ferrari distaccato di 3.9.

Beatrice Bastrentaz (Asiva) ha messo tutte le Under 18 in fila dietro di lei, ha vinto sulla distanza di 10 km con il tempo di 33:49.6, l'argento va a Denise Dedei (Alpi Centrali) che è giunta staccata di 16.0 e bronzo per Anna Rossi (Alpi Centrali) a 20.0.

Davide Ghio (Alpi Occidentali) è l'atleta da battere nella tecnica classica nella categoria Under 16. Infatti dopo i successi di Schilpario e di Campolongo si è confermato anche nell'ultima prova di stagione. Secondo è giunto il Veneto Giacomo Schivo (Veneto) battuto in volata da Ghio e staccato di un solo secondo, terzo posto per Gabriele Rigaudo (Alpi Occidentali).