Log in
updated 12:50 PM CEST, Apr 3, 2022

ALLE ALPI CENTRALI A, VENETO A E FIAMME ORO I TITOLI ITALIANI A STAFFETTA DI DOBBIACO

Fiocchi di neve come a Natale quest’oggi sulla Pista Natalie della Nordic Arena di Dobbiaco, sede della terza giornata dei Campionati Italiani Assoluti e Giovani. 
Neve fresca sui binari che ancora una volta non ha reso facile la vita degli skiman nè tantomeno quella del comitato organizzatore, che ha saputo però vincere l’ennesima sfida. Bravo Gerti Taschler e tutto il suo staff, che ha saputo rimediare mercoledì e venerdì a condizioni al quanto primaverili, che si sono trasformate poi nel giro di 24 ore, in inverno pieno. Bravi anche e soprattutto atleti ed atlete, che hanno regalato l’ennesimo spettacolo sportivo. Dopo i titoli Individuali in tecnica libera di mercoledì, seguiti da quelli Sprint in tecnica classica di venerdì, oggi spazio ai tricolori specialità staffetta. 

Le prime a scendere in gara alle ore 8.00, sono state le Giovani al via della  3x5 km, con la prima frazione in tecnica classica e le altre due in tecnica libera.  Successo per il team delle Alpi Centrali A che non è mai stato messo in discussione, composto da Lucia Isonni, Denise Dedei e Veronica Silvestri.  Con un gap di 32” e medaglia d’argento al fotofinish, per la Valle D’Aosta A di Virginia Cena, Alina Ollier e Nadine Laurent.  Alpi Centrali che hanno fatto festa doppia grazie al Team B, di bronzo a soli due decimi dalla piazza d’onore, griffato Giulia Negroni, Martina Ielitro e Manuela Salvadori.  
Gara al maschile che ha avuto un susseguirsi di cambi al vertice da metà in avanti. Dopo aver condotto in testa tre quarti di gara, le Alpi centrali A sull’ultimo cambio nulla ha potuto contro Elia Barp capitano del Veneto A che ha portato i compagni Giacomo Schivo, Andrea Zorzi ed Alex Serafini a vincere il titolo di categoria. Argento comunque sfavillante per le Alpi centrali B di Gabriele Matli, Mauro Balmetti Lorenzo Moizi e Teo Galli quest’ultimo alle prese pure con due cadute a testimonianza di una neve difficile da gestire. 1’08” questo il gap tra le due squadre. Medaglia di bronzo per l’Alto Adige A a 1’33” dalla vetta. Al lancio David Hoberhofer a seguire Felix Pider, Hannes Oberhofer e Benjamin Schwingshackl. 

Infine sotto una fitta nevicata, spazio alla gara dei Giovani e Senior. 7,5 km per i due frazionisti maschi impegnati il primo in tecnica classica e l’ultimo a skating con la donna in seconda frazione a coprire 5 km in tecnica libera. Vittoria per le Fiamme Oro con Dietmar Nöckler a cambiare per primo con un buon margine di vantaggio sugli inseguitori. Anna Comarella di ritorno alle competizioni dopo un mese di lontananza cambiava nel gruppo di testa in quarta posizione. Finale a quattro dunque con  Fiamme Oro, Fiamme Gialle ed Esercito A e B a giocarsi le medaglie. Gruppetto giunto compatto sino ai piedi dell’ultima salita quando Federico Pellegrino sfoderava un forcing, con il solo Davide Graz a tenergli testa. Determinante la discesa ed i 200 metri della zona traguardo dove Pellegrino planava con 4” di vantaggio su Graz. Alle Fiamme Oro di Nöckler, Comarella e Pellegrino il titolo italiano. Argento per le Fiamme Gialle A di Giandomenico Salvadori, Lucia Scardoni e Davide Graz. Bronzo per l’Esercito A di, Paolo Ventura, Elisa Brocard e Francesco De Fabiani.  

Domani a partire dalle ore 8.00, il sipario sulla stagione 2021/22 si abbasserà con l’assegnazione degli ultimi titoli tricolori che determineranno anche i vincitori dei circuiti di Coppa Italia Gamma e Rode. Per tutti gare Mass Start in tecnica classica.  
I maschi Senior e Giovani saranno impegnati su una 50 km, mentre le donne sulla distanza di 30 km.  20 km mass start femminile e 30 km maschile in TC, queste le distanze valide per il Campionato Italiano U20.  Per gli U18 in programma la 15 km femminile e la 20 km maschile di Campionato Italiano. Chiuderà la 10 km femminile e la 15 km maschile valide per la Coppa Italia U16. 

In allegato le classifiche di giornata